Come Airbnb sta cambiando le città

A Bologna, la città universitaria per eccellenza, gli studenti fuori sede NON TROVANO PIÙ ALLOGGI IN AFFITTO. Come anche i residenti. Soprattutto nel centro cittadino e nelle aree limitrofe, ci sono sempre meno appartamenti in affitto: cresce la domanda, ma non c’è più offerta e i canoni continuano a crescere.

LA CAUSA?

La proliferazione degli immobili destinati agli affitti brevi grazie alle piattaforme web come Airbnb. I proprietari la considerano una soluzione più redditizia e sicura rispetto all’affitto tradizionale.

Ma non succede soltanto a Bologna e così i centri storici prima, e le città poi, si stanno spopolando dei loro residenti.

Lo confermano i dati dell’Osservatorio Immobiliare di Nomisma.A BERGAMO

Anche a Bergamo il problema inizia a farsi sentire: quest’estate il rettore dell’università ha lanciato un allarme per la mancanza di posti letto, a fronte dell’aumento degli iscritti fuori sede, e la CRESCITA DEGLI AFFITTI. Che crescono per tutti, +3 % nell’ultimo anno, non soltanto per gli studenti.È uno degli argomenti di cui parleremo MARTEDÌ PROSSIMO, 17 dicembre, in occasione della presentazione del libro “La filosofia del trolley” di Grazia Galli e Massimo Lensi

https://www.facebook.com/events/1246074848909779/

https://www.wired.it/attualita/tech/2019/12/06/airbnb-sta-cambiando-citta/?fbclid=IwAR3CfGxOAEXRA4_PtPgisgp89C7llSCOslzrAe8Pew30FbIHHgIGa2irNX4

BergamoBeneComune

Lascia un commento