UNA PARTITA A BASKET? SÌ MA …..

(#parcosantagostino: come rendere inutilizzabile un’attrezzatura sportiva pubblica proprio quando servirebbe di più)
Oggi, Festa del Lavoro, sarebbe una giornata ideale per distenderci un po’ in un parco cittadino e magari fare una partitina approfittando di una delle poche attrezzature sportive libere della città:
il CAMPO DI BASKET al Parco Sant’Agostino.
Del resto siamo alle porte della bella stagione, proprio quella più propizia e piacevole per praticare sport all’aria aperta e quest’attrezzatura è ancor più preziosa in quanto ubicata nel centro storico, che non vanta molte altre possibilità di poter praticare sport, per di più all’aperto, immersi nel verde.
Peccato che, come ormai ogni anno,
il campo di basket NON SARÀ UTILIZZABILE:
il parco Sant’Agostino si appresta ad ospitare lo spazio estivo (aggiudicato alla Comunità delle Botteghe di Città Alta).
A questo punto ci chiediamo che cosa ci stia a fare lì un campo di basket, se proprio nella stagione in cui più potrebbe essere utilizzato viene inesorabilmente occupato da altro!
Quest’anno il bando pubblico ha anche previsto un abbattimento del 50% della tariffa di OCCUPAZIONE DEL SUOLO PUBBLICO: così le casse pubbliche incamereranno la metà dei proventi possibili e in cambio i cittadini avranno una possibilità in meno di praticare un po’ di sano sport gratuito!
Ci chiediamo quindi, visto che si tratta di un’attrezzatura sportiva pubblica, come sia possibile che il Comune non abbia mai pensato ad una soluzione che ne preservasse l’utilizzabilità anche durante la bella stagione.
Anche farsi una partitella o quattro tiri con gli amici è divertimento, gratuito e più sano del solo bere e mangiare in compagnia.
Perché la seconda possibilità deve avvenire a discapito della prima?
Auspichiamo che in futuro si possa trovare una soluzione di buon senso.
Buon 1 Maggio!

BergamoBeneComune