SARÀ FORSE QUESTA LA DIFFERENZA TRA POLITICA E PROPAGANDA?

Uno studio che coinvolge 969 città e 47 metropoli in Europa, e che stima la mortalità per gli adulti dovuta all’esposizione all’inquinamento da polveri sottili e biossido di azoto, ti dice che la città di cui sei amministratore potrebbe SALVARE CIRCA 137 VITE ALL’ANNO applicando le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. È uno studio fatto congiuntamente da tre università, e pubblicato su una rivista di grande rilievo internazionale.
TU, AMMINISTRATORE, sai che la tua città è in Pianura Padana, area industriale che risulta da sempre una delle più inquinate di tutta Europa.
Tu, amministratore, sai che la tua città risulta, da anni – secondo un monitoraggio fatto in modo oggettivo sui valori risultanti da centraline di rilevamento dell’inquinamento -, tra le dieci più inquinate d’Italia.
Tu, amministratore, sai che hai due strumenti per cambiare le cose:
ridurre in tutti i modi l’inquinamento in città e incrementare il prezioso alleato che ogni umano ha nella lotta per una migliore qualità dell’aria, la quantità di verde urbano.
LA POLITICA, ricerca del bene della città e dei cittadini, porterebbe a dire: siamo andati troppo oltre, non si può più ignorare colpevolmente il problema.
LA PROPAGANDA, ricerca della promozione della propria posizione di potere, porta a dichiarare: sono dati vecchi … quell’anno piovve poco … sono solo conti … le cose adesso vanno meglio … non dipende dal traffico, tant’è vero che con il lockdown i dati non sono cambiati … abbiamo tolto un sacco di caldaie a gasolio … monitoriamo la situazione … facciamo pagare salato i parcheggi.
E intanto, già che ci sei, costruisci un parcheggio di nove piani in città alta, in quello che era il PARCO della Rocca, portando migliaia di automobili in più ad attraversare l’intera città ogni giorno; riduci a spiazzi ricoperti di calcestruzzo importanti spazi verdi in centro; progetti un insediamento devastante nel Parco Ovest della città, che AVREBBE DOVUTO essere corridoio ambientale per l’avifauna protetta; non vedi la necessità di porre limiti a un aeroporto cittadino che sta diventando tra i più grandi e trafficati d’Italia e anzi, progetti di occupare altro suolo con una ferrovia che porti direttamente dal centro città agli aerei.
Sorrisi in prima pagina e polmoni malati, forse è tutta qui la differenza tra propaganda e politica.
Lo studio completo pubblicato su Lancet, scaricabile in pdf, è a questo link:
https://www.thelancet.com/…/PIIS2542-5196(20…/fulltext
Chissà se hanno fatto lo sforzo di leggerlo.
Nota: le immagini allegate si riferiscono allo studio pubblicato su Lancet (la tabella riferita all’inquinamento polveri sottili PM2.5) e al dossier di Legambiente Mal’aria 2020 (la mappa riferita all’inquinamento polveri sottili PM10).

(https://primabergamo.it/…/palazzo-frizzoni-contro…/…)

BergamoBeneComune