Bando Spazi Pubblici – PER UNA LOGICA DIVERSA
Ma allora si può!
Si può pensare ad un uso degli spazi pubblici diverso che non vada solo a profitto esclusivo di pochi privati.
Se lo ha fatto, per esempio, persino una città non sospetta come #VENEZIA, nota per le sue piazze – pardon, “campi” – ormai cedute all’uso e consumo delle attività acchiappaturisti …
se lo ha fatto, lo scorso anno, un’amministrazione notoriamente non progressista come quella di Brugnaro che ha pubblicato un bando specifico, pur con tutte le pecche del caso, ”per l’assegnazione di spazi e locali a favore delle associazioni senza scopo di lucro e degli enti del terzo settore”…
Se lo ha fatto, per esempio, il Comune di PISTOIA, con un bando per chioschi in spazi pubblici cittadini aperto alla partecipazione di “imprese, associazioni o cooperative socio culturali” …
Predisporre bandi per consentire l’uso di spazi pubblici, come i parchi, ad attività che non siano di mero lucro È POSSIBILE.
Anche a Bergamo.
Basta volerlo fare.BergamoBeneComune